Tecnocasa News

Mutui II trim 2016: Speciale REGIONI

Categorie: Mercato Creditizio / Nazionale

SPECIALE MUTUI REGIONALI

II TRIMESTRE 2016

02.11.2016

 

SCENARIO NAZIONALE

  • 13.223 milioni di euro le erogazioni nel secondo trimestre 2016 (+28,5% rispetto al II trimestre 2015, per un controvalore di +2.933 mln di euro)
  • incremento dei finanziamenti in tutte le macroaree: spiccano le Isole dove gli 811 milioni di euro sono il 36,1% in più rispetto a quanto erogato nel secondo trimestre 2015
  • ticket medio si è attestato a circa 111.300 €, in leggera diminuzione rispetto al IItrim15
  • tasso di riferimento BCE da Marzo 2016 alla sua quotazione minima di sempre (0% anche a Settembre 2016)
  • tasso Euribor (3 mesi) la quotazione di Settembre 2016 è -0,30%
  • Eurirs (25 anni) tocca il nuovo minimo ad Agosto 2016 con 0,76% e risale a 0,81% nel mese di Settembre 2016.

REGIONI
Come avviene da più di un anno, anche nel secondo trimestre 2016 tutte le regioni italiane fanno segnare volumi in aumento.
La Sardegna fa segnare +37,8%, subito dietro si posizionano Sicilia e Umbria, regioni in cui le erogazioni sono aumentate del 35%. Permangono sempre differenze geografiche, in quanto sono generalmente le regioni del Nord Italia quelle dove si eroga mediamente di più: la Lombardia si conferma ancora leader, con 2.955,4 mln di euro (+26,5% rispetto al secondo trimestre 2015), seguita da Lazio (1.884,5 mln di euro), Veneto (1.132,1 mln di euro) ed Emilia-Romagna (1.109,1 mln di euro). Piemonte e Toscana si posizionano a cavallo del miliardo di euro erogato.

La performance trimestrale, abbinata all’andamento positivo riscontrato nel trimestre precedente, determina aumenti nelle erogazioni di tutte le regioni anche per il primo semestre 2016. La Basilicata eroga il 64,5% in più, Umbria e Sardegna chiudono con +55%, mentre Campania e Abruzzo evidenziano un aumento medio del 50%.
La classifica per volumi erogati mostra le stesse posizioni riscontrate a livello trimestrale: la Lombardia eroga quasi 5,4 miliardi di euro, il Lazio 3,5 miliardi di euro, Veneto ed Emilia-Romagna circa 2 miliardi ciascuna.

PROVINCE
Nel secondo trimestre 2016 solo 3 delle 110 province analizzate hanno evidenziato variazioni in diminuzione, comunque contenute, e 2 province raddoppiano i propri volumi. Queste sono Enna e Ragusa, che vedono incrementi rispettivamente del 113,5% e del 94,6%; continua l’ottima performance del Sud Italia, infatti subito dopo troviamo Siracusa (+76%), Brindisi (+62,6%) e Trapani (+58,2%).
Tra le principali province emergono sempre Roma e Milano, i cui volumi sono più del doppio rispetto alla terza provincia, Torino. Da segnalare che 3 delle prime 10 province sono lombarde e spiccano particolarmente i dati di Roma, Napoli e Bologna, con aumenti compresi tra +34% e +36% rispetto all’anno scorso.
Di seguito l’andamento delle prime dieci province per volumi erogati nel primo trimestre 2016:

 

PROVINCIA
EROG. (mln €)
II trim 2016
VAR. %
su II trim 2015
ROMA
1.690,7
+35,9%
MILANO
1.380,2
+29,9%
TORINO
631,7
+24,0%
NAPOLI
466,5
+34,1%
FIRENZE
343,6
+26,6%
BOLOGNA
336,8
+33,8%
BARI
272,5
+17,5%
BRESCIA
272,2
+27,1%
BERGAMO
253,0
+20,6%
GENOVA
247,9
+19,3%
Elaborazione Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa su fonte dati Banca d’Italia

 

Nel primo semestre 2016 tutte le province italiane hanno evidenziato volumi in aumento, eccetto il -0,1% di Rovigo. La prima di queste, Enna, fa segnare un rialzo del 121%, seguita da Potenza (+90,1%) e Ragusa (+80,4%). Roma e Milano sono sempre ai primi posti per quanto riguarda i volumi, rispettivamente con 3,1 e 2,5 miliardi di euro di erogato. Tra le dieci principali province si segnala Napoli, che vede un aumento del 47,6%.
Anche per questo lasso temporale indichiamo l’andamento delle prime dieci province per volumi erogati:

 

PROVINCIA
EROG. (mln €)
I sem 2016
VAR. % su
I sem 2015
ROMA
3.082,9
+44,1%
MILANO
2.503,6
+40,5%
TORINO
1.154,4
+38,5%
NAPOLI
856,0
+47,6%
FIRENZE
627,0
+39,2%
BOLOGNA
602,2
+38,9%
BARI
529,5
+38,4%
BRESCIA
490,0
+40,2%
BERGAMO
464,7
+19,6%
GENOVA
457,0
+35,9%
Elaborazione Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa su fonte dati Banca d’Italia

 

IMPORTO MEDIO DI MUTUO
L’importo medio di mutuo continua ad essere per ragioni socio-economiche difforme a livello regionale. Con 122.200 €, è il Lazio ad avere il ticket medio pro-capite più alto, seguito dalla Lombardia con 119.200 € e dalla Toscana con 115.400 €.

Renato Landoni
Amministratore Unico Kìron Partner SpA
Società di Mediazione Creditizia
Sede Legale: via Monte Bianco 60/A – 20089 Rozzano (MI)
Società soggetta a Direzione e Coordinamento da parte di Tecnocasa Holding S.p.A.

 

SCARICA PDF
Mutui Regioni IItrim16 (342.4 KB)